Silent Carnival

27 ottobre 2018 - 22:30 - 23:59
Silent Carnival

Già membro delle band Marlowe e Nazarin, nel 2012 Marco Giambrone dà vita al progetto solista Silent Carnival: un viaggio dove drones, songwriting, melodie fragili, rumore e silenzio si uniscono e si scontrano in un paesaggio sonoro oscuro e intimo.

Dopo un minitour con Carla Bozulich e John Eichenseer, nel quale vengono proposte le nuove canzoni, nell’agosto del 2013 Silent Carnival registra l’omonimo album d’esordio, che viene pubblicato a Ottobre 2014 da Viceversa Records e Old Bicycle Records. Oltre ai collaboratori e membri della band e Alfonso De Marco (percussioni) e Caterina Fede (organo/synth), le registrazioni vedono la partecipazione di numerosi musicisti tra cui John Eichenseer, (Evangelista, John Zorn, Spool), il musicista jazz Gianni Gebbia (sax) e il violoncellista Andrea Serrapiglio (Evangelista). All’uscita del disco segue un’intensa attività live sia in Italia che in Europa, che vede la condivisione del palco ancora una volta con Carla Bozulich, ma anche con Amen Dunes, Alasdair Roberts, Opal Onyx e molti altri. Nell’Agosto del 2015 si ritorna in studio sotto la guida di Carlo Natoli per registrare una manciata di nuovi brani legati da un’atmosfera dark-folk minimale. Alle session partecipano ancora una volta numerosi artisti tra cui Carla Bozulich, John Eichenseer, Andrea Serrapiglio e Matteo Uggeri. Alcune di queste canzoni finiscono in uno split condiviso con la band italiana Sneers, pubblicato su cassetta a Febbraio 2016 per Old Bicycle Records. Le altre nove confluiscono nel secondo album dal titolo “Drowning at low tide”, che verrà pubblicato ad ottobre 2016 per Viceversa Records.
Nel corso del 2017 prendono forma nuove composizioni, con la consueta partecipazione di Caterina Fede e Alfonso De Marco. Le collaborazioni a distanza arrivano da Andrea e Luca Serrapiglio (violoncello e clarinetto basso), Stefano De Ponti (elettronica) e Luca Andriolo (banjo). Il nuovo disco si intitola “Somewhere” e sarà pubblicato a settembre 2018 da Backwards Records, con distribuzione Cargo/Goodfellas.

INGRESSO LIBERO