Kamaak #Fabbrica102live

19 gennaio 2019 - 23:00 - 23:59
Kamaak #Fabbrica102live

Suoni ipnotici, crescendo intensi, un sapore pop che si evolve e affascina, un carisma assolutamente bizarro quello che caratterizza  Kamaak, progetto musicale inedito attualmente all’ attivo a Milano.

Kamaak è un duo electro-pop fondato da Stella Manfredi(violino) e Luigi Castiello(basso&elettronica) nato a Milano nel 2017. I due musicisti napoletani, formatisi nei conservatori San Pietro a Majella di Napoli e Domenico Cimarosa di Avellino, partono dalla formazione accademica spostando la loro attenzione verso la sperimentazione. Un lungo lavoro di ricerca, quello del duo, che da suoni canonici, ordinari, arriva a combinare modi e mondi espressivi in maniera unica e caratterizzante.

Il violino viene estrapolato dal suo contesto classico e tradizionale, ma al tempo stesso ne conserva fortemente i caratteri, per essere manipolato con gli strumenti dell’elettronica.

Lo stesso avviene con il basso e il contrabbasso di Luigi Castiello, il cui suono viene decostruito ed elaborato in sinergia al violino; il tutto avviene in una dimensione electro-pop-folk, sulla scia di grandi maestri come Morricone, Apparat,Trentmoller e Modeselector etc….

Tra i primi lavori troviamo Gelsomina’s Theme un brano inedito per violino ed elettronica, composto in memoria di Gelsomina Verde una giovanissima vittima della camorra torturata e uccisa poiché in passato legata ad uno degli esponenti dei Clan camorristici. Il brano ha avuto molta risonanza ed è stato eseguito all Biennale di Venezia, all Tacheles, Galleria d’arte di Berlino, al Pozzuoli Jazz Festival, per la notte dei Musei a Roma, al Polo culturale PietraSanta “Dialoghi Sulle Mafie” (associazione antiracket Napoli).

In questo progetto forte è il legame al territorio partenopeo, e lo si evince innanzitutto analizzandone il logo; le due a (maiuscola e minuscola) richiamano in maniera emblematica lo scenario del monte somma e del vesuvio; inoltre la parola Kamaak è un palindromo (cioè una parola che letta al contrario mantiene lo stesso suono) per cui richiama metaforicamente il concetto di “ritorno”, in questo caso “ritorno alle origini, Napoli”, città natale dei due artisti. Per il loro nuovo singolo INCIPIT(Film-maker Dario De Simone/Editing Nadia Rubano) che uscirà adottobre, sono state utilizzate cinque location campane differenti, dai Monti Lattari, all spiaggie di Varcaturo, il Lago Gallo nel casertano, le campagne di Ponticelli; tutti luoghi straordinariamente affascinanti che rispecchiano le origini di Kamaak e contornano la loro musica.

 

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI