Conosciamo il Bosco di Ficuzza? Conosciamo la meravigliosa Rocca Busambra che lo sovrasta e di cui si innamorò e cantò il poeta Giacomo Giardina? Conosciamo i Comuni che sorgono su quel territorio? E il castello della Principessa Diana? E le vicine Terme arabe? A pochi chilometri dalla città una natura meravigliosa, realtà culturali interessanti e tanto buon cibo ci attendono. Esperti e creativi del territorio, coordinati dal naturalista Orazio Caldarella, ci daranno “le istruzioni per l’uso” di un territorio da esplorare e Fabbrica102 offrirà la possibilità di degustare gli straordinari prodotti di quei luoghi.

 

Interventi:

 

Alfonso La Rosa (Coop. Silene)
Ricerca e formazione en plein air.

 

Eduardo DI Trapani (Coop. Silene)
Calendario escursioni 2017: perché Bosco Ficuzza.

 

Irene Oliveri (IN siTU – Arte, Turismo & Cultura)
Proposte di turismo culturale e ambientale a Ficuzza e dintorni.

 

Irene Costanza (Consigliere Comunale Cefalà Diana)
Riapre il Castello di Cefalà Diana: il passato traina il futuro.

 

Giuseppe Di Giorgio (Tourissimo – Tour operator)
Cicloturismo: greenway tra Godrano e Ficuzza.

 

Orazio Caldarella
Presentazione VIa edizione Calendario naturalistico Godrano (2017)

 

Orazio Caldarella (Palermo, 1974) è un Naturalista che divide il suo impegno in campo ambientale tra ricerca scientifica, divulgazione e fotografia naturalistica. E’ autore e coautore di diversi contributi sulla flora e la vegetazione siciliana, nonché di un atlante fotografico sulla flora dei Monti di Palermo. Si occupa di allestimenti di ambienti espositivi a tema, collaborando con scuole, università, aziende private ed enti gestori di Parchi e Riserve per gestione e monitoraggio, educazione ambientale, sentieristica naturalistica ecc. Negli ultimi anni ha concentrato la sua attività all’area di Bosco Ficuzza pubblicando lavori scientifici su alcune specie rare e sugli ambienti umidi del territorio. Cura la redazione di un calendario naturalistico (ormai alla sesta edizione) dedicato al territorio del Comune di Godrano ed alle sue emergenze botaniche, ecologiche e paesaggistiche.