Alla fine degli anni Ottanta Lou Reed e John Cale si ritrovano a New York dopo più di vent’anni e danno vita a “Songs for Drella”, un concept album in ricordo di Andy Warhol, soprannominato affettuosamente “Drella” (Dracula + Cinderella) dagli amici della Factory. Drella (Donato Di Trapani + Angelo Sicurella) vuole continuare ad evocare una collaborazione artistica ma soprattutto un incontro tra amici, troppo spesso rimandato e finalmente arrivato a compimento.

 

BIO Donato Di Trapani
Musicista, produttore e sound designer formatosi alla SAE di Barcellona, ha all’attivo due dischi per l’etichetta discografica berlinese Trenton Records e numerose collaborazioni con artisti della scena musicale italiana in qualità di arrangiatore (Dimartino, Omosumo, Black Eyed Dog) e remixer (Fabrizio Cammarata, da Black Jezus). E’ la mente elettronico-ritmica dei VeneziA, il trio electro-boogie vincitore dell’Arezzo Wave il cui disco d’esordio (800A Records) ha conquistato la stampa specializzata con le sue sonorità dirompenti. Ha inoltre composto musiche per mostre (Normale, O [EAU]), spettacoli di danza contemporanea (Study For A Shadow), documentari (Memoria Notturna) e televisione (Viva La Storia). Socio fondatore della residenza artistica palermitana Indigo, ha contribuito alla creazione dell’etichetta di musica elettronica 800Hz Records, le cui produzioni hanno recentemente lasciato il segno nell’ambito di importanti realtà culturali come lo Zanne Festival di Catania e il Farm Cultural Park di Favara. Si trova al momento al lavoro sul terzo disco del cantautore Nicolò Carnesi, con cui ha condiviso il palco nell’ultimo tour italiano occupandosi della sezione elettronica.

 

BIO Angelo Angelo Sicurella
classe 1981, è un cantante e un musicista impegnato nell’ambito della musica elettronica, del synth pop e della musica sperimentale; nella combinazione di materiali musicali del repertorio della musica classica e della musica sacra e profana con la musica elettronica. Ha musicato dei documentari, di cui uno vincitore del premio Morrione 2015 (l’inchiesta sulla agro-mafia “Fondi rubati all’agricoltura”), e diversi spettacoli teatrali. Nell’ambito della musica sperimentale, ha usato la sua voce nel mondo della improvvisazione radicale in collaborazione con diversi artisti (Fete Foreign, realizzato insieme a Barre Philips – CRAMS, IVAN ILLICH, Angelica Festival – con A. Sicurella come unica voce di un ensemble di 27 elementi). Attualmente voce principale degli Omosumo, nuova sorpresa e quanto di meglio la fucina artistica palermitana è riuscita a sfornare negli ultimi anni a questa parte. Orfani per desiderio è il suo primo lavoro solista. E’ un disco fatto di blues, di elettronica, di corde e di macchine. Nasce dopo la strage dell’ottobre 2013, ai piedi dell’Isola dei Conigli di Lampedusa, che ha visto trecentocinquanta persone morire in preda a un mare calmo. Diviso in tre capitoli, con tre copertine diverse curate da tre artisti palermitani (di cui una curata proprio da Igor Scalisi Palminteri), il primo di questi è già uscito per la Urtovox Records il 25 Dicembre.