4.48 p.m. (mostra fotografica al buio)

25 gennaio 2017 - 19:00
4.48 p.m. (mostra fotografica al buio)

4.48pm intitola una serie di fotografie scattate da Tita Tummillo per cogliere momenti di un’azione performativa. Medium su altro medium. L’arte cross-mediale, in quest’epoca iper-tecnologica, altro non è che compenetrazione, più o meno evidente, dei media. Che non è fotografare per documentare il teatro, ma avvalersi dello strumento perché da un’opera fuoriesca un’altra opera….Cross-medialità non necessariamente coincide con high tech, anzi nelle foto di Tita, dove il medium è al servizio delle idee e dello disvelamento della visione, c’è proprio una volontà di discostarsi dall’allucinazione dell’HD – dell’alta definizione – nella cui surrealtà delirante siamo completamente immersi; e di contrapporre un’estetica sporca, scomposta, al limite del percettibile. Vediamo/non vediamo corpi, umani, femminili – e/o rappresentazioni di essi – agitati, colti in movimenti convulsi, nel loro divenire campi gravitazionali, la cui forza centrifuga, maggiormente irrompe poiché delimitata dagli spazi chiusi in cui agiscono…. “Miki Gorizia visual artist. Il concetto di cross-medialità è chiaro anche nel rapporto tra le fotografie e il sound elettronico di Marco Malasomma ( sperimentatore noise) presente nell’installazione al pubblico. Una installazione che diventa performativa coinvolgendo lo spettatore che sceglie di “vedere”.