Vincenzo Costantino (Cinaski) CHI E' SENZA PECCATO NON HA UN CAZZO DA RACCONTARE

24 febbraio 2019 - 21:45 - 23:15
Vincenzo Costantino (Cinaski) CHI E’ SENZA PECCATO NON HA UN CAZZO DA RACCONTARE

CHI E’ SENZA PECCATO NON HA UN CAZZO DA RACCONTARE

Canzoni, poesie, dal fondo di una tazza di caffè al culo di una bottiglia. Vincenzo canta e racconta le storie di una vita. Anche la vostra.

VINCENZO COSTANTINO voce e testi
MELL MORCONE al piano

IL nome di Vincenzo Costantino Cinaski, poeta-bardo, è legato alla letteratura italiana underground, a quella che si fa nelle case editrici indipendenti e a quella che diventa performance.
Esce dai sotterranei e si presenta al grande pubblico con il reading tributo a John Fante (“Accaniti nell’accolita”) realizzato assieme a Vinicio Capossela, cantautore con cui pubblica poi nel 2009 per la Feltrinelli, il libro dal titolo In clandestinità – Mr Pall incontra Mr Mall.
Gira l’Italia con letture musicali affiancato da diversi artisti tra cui il già citato Capossela, Folco Orselli, Francesco Arcuri. Bar, osterie, piccoli e grandi festival, teatri off o mainstream, persino la triennale di Milano (2011), sono i luoghi dove ha portato la sua “poesia vestita di musica”.
Nel 2010 esce per Marcos y Marcos la prima raccolta poetica ufficiale dal titolo Chi è senza peccato non ha un cazzo da raccontare.
Nel 2012 esce autoprodotto il suo primo disco di poesie musicate, con la complicità di Gibilterra e la produzione artistica di Francesco Arcuri, SMOKE.
Nel 2013 esce NON SEMBRA NEANCHE DICEMBRE, racconti di Natale sporchi di neve pulita.
Nel 2015 esce sempre per la Marcos y Marcos NATI PER LASCIAR PERDERE nuova raccolta poetica.
Sempre in giro sulla strada si accompagnano le collaborazioni con Bobo Rondelli, Vinicio Capossela, Paolo Rossi, Simone Cristicchi, Alessandro Mannarino e tanti altri.

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI